BANDO PERMANENTE - Premio Università

ARTICOLO 1

Nell’intento di incoraggiare e sviluppare gli studi e la ricerca inerenti ai propri fini statutari la Fondazione Michele Rosa istituisce il “Premio Università” per studenti laureandi e i neolaureati che rispettivamente vogliano dare o abbiano dato un contributo personale alla preparazione di una tesi particolarmente meritevole. Gli argomenti di ricerca e i riferimenti sono elencati nell’art. 3 del presente bando. L’ambito territoriale è la Ciociaria, l’Alta Terra di Lavoro e il territorio frusinate nel periodo temporale dal 1950 al presente.

ARTICOLO 2

Il “Premio Università” 2019 è rivolto ai laureandi e laureati di tutte le università del territorio nazionale. Con esso s’intende promuovere studenti o giovani laureati. L’autore del miglior elaborato di Tesi di laurea (o di elaborato finale qualora non sia prevista la tesi nel piano di studi) si aggiudicherà una borsa di studio dal valore di € 600,00 (seicento,00 euro). I premi sono da considerarsi al lordo delle eventuali ritenute previste per legge. La borsa è messa in palio ogni semestre in due edizioni entro l’anno solare (1^ sessione gennaio-giugno; 2^ sessione luglio-dicembre) e sarà offerta ad un solo vincitore. In caso di parità costituiranno punti aggiuntivi il punteggio di laurea, la lode e la data di laurea. Solo nel caso di due candidati giudicati meritevoli contemporaneamente, il premio sarà diviso ex aequo in 300,00 (trecento,00) euro a testa.

ARTICOLO 3

Gli elaborati saranno candidabili se relativi all’ambito geografico della Ciociaria, dell’Alta Terra di Lavoro e del territorio frusinate nell’arco temporale dal 1950 al presente, che trattino uno dei seguenti argomenti:

  • Arte e artisti;
  • Movimenti culturali e artistici;
  • Aspetti della figura e della pittura di Michele Rosa;
  • Conoscenza, conservazione, musealizzazione e valorizzazione del patrimonio storico-artistico di arte;
  • Gestione di eventi e iniziative legate all’arte, come la produzione espositiva, la curatela di mostre, la produzione editoriale di ambito artistico;
  • Nuove politiche di corretto uso, gestione e valorizzazione del patrimonio artistico contemporaneo nel territorio.

È lasciata ai concorrenti la possibilità di proporre tesi che approfondiscano anche altre tematiche purché in ambito geografico e temporale descritto. La commissione si riserva la possibilità di accettare le proposte. Gli ambiti di riferimento riconosciuti per la partecipazione al bando sono i seguenti:

  • Arte e Storia dell’arte;
  • Beni culturali;
  • Antropologia culturale, sociologia;
  • Scienze della formazione.

Sono escluse dalla partecipazione al bando le opere già pubblicate.

ARTICOLO 4

Il concorso “Premio Università” è riservato a studenti o neolaureati in corsi di laurea magistrale, laurea triennale, laurea biennale specialistica, masters da conseguire e conseguiti in Italia e all’estero a prescindere da qualsiasi requisito di reddito. Possono partecipare al concorso gli studenti o i neolaureati che debbano sostenere o che abbiano discusso la Tesi di Laurea in qualunque sessione (estiva, autunnale, ecc.) ottenendo una votazione finale non inferiore a 100/110. Il premio sarà assegnato mediante procedura aperta e senza scadenza, fatta eccezione per il limite massimo di due anni dalla discussione della tesi di laurea.

ARTICOLO 5

La domanda di partecipazione al concorso sottoscritta e gli allegati richiesti dovrà essere inviata entro e non oltre i due anni dalla discussione della tesi. La documentazione richiesta dovrà essere spedita in formato pdf all’indirizzo e-mail: alessandrorosa@libero.it. Gli studenti potranno presentare domanda anche prima della discussione della tesi in ossevanza delle disposizioni all’art. 6.

Non saranno accettate domande pervenute incomplete o trasmesse con modalità differenti da quelle indicate.

A seguito della selezione, a conferma della definitiva assegnazione del premio (oppure menzione speciale oppure idoneità alla pubblicazione) il succitato materiale (domanda sottoscritta, tesi, allegati, copia del bando firmata per accettazione, allegati all’art. 6 del presente bando, ecc.) dovrà essere inviato dai vincitori in formato originale cartaceo tramite raccomandata al seguente indirizzo postale: Fondazione Michele Rosa, via Mameli 35 – 03039 Sora (FR). Tutto il materiale digitale e cartaceo inviato per la selezione non verrà restituito ed entrerà a far parte dell’archivio editoriale della Fondazione.

ARTICOLO 6

Nella domanda di partecipazione il candidato dovrà dichiarare, sotto la propria responsabilità, pena l’esclusione dal concorso: a) il cognome ed il nome; b) residenza, recapito telefonico, indirizzo di posta elettronica; c) titolo della tesi di laurea; d) cognome e nome del Relatore della tesi; e) Ateneo dove ha compilato la tesi oppure conseguito la laurea; f) l’autorizzazione a utilizzare i dati forniti dal candidato ai fini del presente bando (ai sensi del D. Lgs. 196/2003 e del REG. UE n. 679/16). Per gli studenti prossimi alla discussione della tesi la documentazione dovrò essere accompagnata dalla tesi di laurea in versione definitiva firmata dal Relatore con lettera di presentazione del Relatore stesso in busta chiusa attestante la data della prossima discussione.

Unitamente alla domanda di partecipazione debitamente compilata, il candidato, pena l’esclusione, dovrà presentare: a) la copia del certificato di laurea con riportate la data del conseguimento della laurea e la relativa votazione (solo se laureato); b) una copia cartacea e una copia della tesi o dell’elaborato finale qualora per il proprio corso di laurea non sia prevista la realizzazione di una tesi; c) attestazione della banca recante le generalità del candidato con il codice IBAN; d) Copia di un documento di identità valido; f) copia del presente bando firmato per accettazione.

Tutta la documentazione richiesta deve essere presentata nello stesso momento. Le domande incomplete saranno considerate nulle.

ARTICOLO 7

I candidati, sottoscrivendo per accettazione il presente bando e, per conferma, all’atto stesso dell’invio della propria opera per la partecipazione alla selezione, rinunciano ad ogni rivendicazione economica sul diritto d’autore nei soli confronti della Fondazione Michele Rosa e della organizzazione della “Premio Università”. Essi, assumendo ogni responsabilità sui contenuti e nei confronti di eventuali diritti di terzi non segnalati, forniscono il consenso nonché autorizzano la fondazione Michele Rosa alla divulgazione e alla pubblicazione dei materiali inviati. La Fondazione è libera di divulgare l’elaborato nella forma e attraverso i mezzi e i modi che riterrà opportuno al fine di valorizzare l’opera con opportuna citazione dell’autore.

ARTICOLO 8

Gli elaborati saranno valutati da una commissione giudicatrice appositamente costituita. La commissione valuterà i contributi presentati e procederà a stabilire l’elaborato migliore. La Commissione giudicatrice è composta da membri designati dal Rappresentante del Fondazione Michele Rosa e da membri di quest’ultima che non siano stati relatori delle tesi di laurea ammesse al concorso. La Commissione esaminerà le tesi presentate dai candidati e, a suo insindacabile giudizio, nominerà i vincitori del concorso, secondi i seguenti criteri:

  • impatto socio-culturale;
  • originalità e innovatività del tema trattato e attualità dei risultati ottenuti;
  • chiarezza espositiva e completezza della trattazione;
  • completezza delle fonti bibliografiche consultate;
  • livello di analisi dei dati raccolti.

Il giudizio della Commissione giudicatrice è inappellabile e insindacabile. L’interpretazione del bando, nei casi dubbi, compete alla Commissione giudicatrice. Per quanto non previsto nel bando valgono le decisioni della Commissione giudicatrice.

ARTICOLO 9

La commissione giudicatrice selezionerà lo studente o il neolaureato (o gli studenti e i noelaureati) più meritevole tra tutti i candidati, con l’erogazione della borsa di studio. Qualora la Commissione giudicatrice lo ritenesse opportuno sono previste menzioni speciali. L’organizzazione si riserva la facoltà di pubblicare le tesi ricevute, anche se non premiate, qualora ritenute meritevoli. Il processo di selezione può richiedere fino a 5 settimane.

ARTICOLO 10

Ogni studente o neolaureato riceverà una comunicazione con l’esito della selezione, a mezzo di posta elettronica, del conferimento del premio da parte dell’organizzazione e dell’eventuale data della cerimonia pubblica di consegna in luogo da definire. A pena di decadenza, entro il termine di 4 giorni dalla data di invio della notizia formale di vincita, i vincitori dovranno far pervenire una dichiarazione di accettazione senza riserve del Premio da inviare a mezzo raccomanda con ricevuta di ritorno, all’attenzione della Fondazione Michele Rosa all’indirizzo di spedizione dei documenti. Solo così il premiato/i premiati riceveranno il premio tramite bonifico bancario. Circa l’attribuzione del premio sarà data notizia anche sul sito della Fondazione Michele Rosa.

ARTICOLO 11

Nel caso in cui non si presentassero candidati oppure la Commissione giudicatrice ritenesse di non assegnare il premio, l’importo non sarà utilizzato. L’organizzazione si riserva il diritto di non assegnare la borsa di studio nel caso nessun candidato soddisfi i requisiti accademici o normativi.

ARTICOLO 12

La Fondazione Michele Rosa, nonché i membri della Commissione giudicatrice si impegnano a non utilizzare le informazioni fornite dai partecipanti al Premio, se non per le finalità strettamente relative al concorso. Tutte le informazioni raccolte durante lo svolgimento del concorso saranno trattate ai sensi del D. Lgs. 196/2003 e del REG. UE n. 679/16

ARTICOLO 13

La partecipazione al presente Bando, previa sottoscrizione, comporta la piena accettazione delle norme e condizioni ivi riportate. Eventuali richieste di informazioni possono essere rivolte alla segreteria organizzativa al seguente indirizzo mail:

ARTICOLO 14

Il presente Bando di Concorso viene sottoscritto dal Rappresentante della Fondazione Michele Rosa e dal Presidente di Commissione “Premio Università”.