Particolare_10

BIOGRAFIA

Michele Rosa - 1957
Michele Rosa – 1957

Michele ROSA nasce a Sora, il 1 settembre 1925, da una famiglia di antiche origini eugubino-urbinati[1]. Scelse Roma per studiare, iscrivendosi al liceo scientifico statale Camillo Cavour per poi conseguire la maturità presso il liceo artistico Ripetta[2]. Continuò gli studi iscrivendosi prima alla facoltà romana di Architettura e successivamente proseguì gli studi presso l’ateneo di Napoli ove si trasferì nel 1950.

Nel 1953 si spostò negli Stati Uniti d’America [3], abbandonando gli studi di Architettura per seguire i corsi presso la facoltà di Fine Arts a Champaign [4], nell’Illinois. Qui lavorò, nella ricerca presso il Dipartimento di Fisica Nucleare, sotto la direzione dello scienziato italiano Gilberto Bernardini [5]. Alla fine del 1956 lasciò gli USA per ritornare in Europa rifiutando la cattedra di Storia dell’Arte alla University of London [6].

Al suo rientro frequentò a lungo il salotto romano di Luchino Visconti [7] e svolse una serie di attività parallele alla pittura [8] come la recensione di note critiche [9] e riflessioni artistiche [10].

Esordì ufficialmente da pittore a Frosinone nell’anno 1957 con la Mostra Nazionale di Pittura presso i saloni dell’Amministrazione Provinciale [11]. Nel 1958 prese parte alla sua prima delle varie mostre tenute presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma: la 1ª Rassegna di Pittori della Regione [12].

Michele Rosa mentre ritrae il paese di Sperlonga (Fr) a Luglio 1960
Michele Rosa, Sperlonga (Fr) – Luglio 1960

Nel giugno del 1960 nel corso del Premio nazionale “Gaetano Loffredo” fu invitato ad esporre a Latina insieme ai pittori Tassinari, Giuseppe Cesetti, Giorgio de Chirico, Domenico Purificato, Dario Vivaldi, Giovanni Omiccioli, Franco Miele, Renzo Vespignani, Beppe Guzzi, Gregorio Sciltian e Antonello Trombadori [13]; A fine anno partecipò alla mostra nazionale, “L’arte nel tempo libero” di Perugia (dal 19 novembre al 4 dicembre) [14].

Nel settembre del 1961 prese parte alla mostra-concorso: “Roma nel Risorgimento”, presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma [15]. Il mese successivo partecipò su invito alla 1ª mostra degli Artisti Ciociari, sempre presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma [16]. Nel 1962 vinse il premio acquisto alla mostra “Ciociaria vi presenta” tenutasi anch’essa a Roma presso il Palazzo delle Esposizioni, la cui commissione era costituita tra gli altri da Valerio Mariani, il pittore Domenico Purificato, lo scultore Enrico Martini, dai giornalisti Claudia Refice, Costanzo Costantini e Guglielmo Quadrotta [17].

Nel 1963, fu particolarmente frequente la sua partecipazione alle rassegne romane presso il Palazzo delle Esposizioni con: la IV rassegna di arti figurative di Roma e del Lazio (aprile-maggio), invitato a partecipare con due opere; la mostra Concorso di Arti Figurative (27 maggio-15 giugno) dove fu premiato [18] [19]; la mostra Lazio A.R.C.A.R. (Associazione Reginale Culturale Artistico Ricreativa. La serie romana si chiude nel 1964 con la partecipazione alla Rassegna Nazionale di Arti Figurative “Il Lavoro Italiano”, sempre presso il Palazzo delle Esposizioni (7-20 ottobre) ove fu premiato con medaglia d’oro [20].

Momento della riunione della giuria al concorso “Pittura in Ciociaria” presso l'Abbazia di Casamari - aprile 1963
Momento di discussione della giuria al concorso “Pittura in Ciociaria” presso l’Abbazia di Casamari,  aprile 1963

Nell’aprile dello stesso anno, al concorso “Pittura in Ciociaria” presso l’Abbazia di Casamari, fu componente della giuria presieduta da Giorgio De Chirico insieme con Eliano Fantuzzi, Felice Ludovisi, Franco Miele, Claudia Refice, Carlo Savini, Giuseppe Selvaggi, Gisberto Ceracchini [21].

Nel 1965, presso la galleria “La Saletta” di Frosinone, partecipò ad una mostra collettiva con Vincenzo Ciardo, Enotrio Pugliese, Giulio Turcato, Antonio Vangelli, Pier Carlo Pantieri e Mario Russo; l’anno seguente a Sora suoi dipinti furono esposti insieme a quelli di Lido Bettarini e Riccardo Benvenuti [22].

Nel 1967 espose alla galleria “Montmartre” a Parigi, città dalla quale gli giunse dai suoi amici-colleghi nel 1969 l’investitura a Console onorario della ”Republique de Montmartre[23], noto quartiere degli artisti [24].

Prese parte alle seguenti rassegne internazionali: nel 1963 al Concorso Internazionale di Pittura Estemporanea, 7° Premio al Concorso internazionale di pittura estemporanea “Vincenzo Cardarelli” [25] di Tarquinia (VT) e alla 1ª Mostra internazionale di pittura estemporanea, Latina (LT). L’anno successivo fu invitato al Premio Internazionale di pittura estemporanea “Città di Tivoli”, a Tivoli ove fu premiato [26]. Nel 1965 partecipò alla Mostra Internazionale di pittura estemporanea “Premio Mentana”, a Mentana.

Il 1966 fu l’anno nel quale espose alla mostra personale presso il “Salon ULUH” (oggi HULU)[27] di Spalato[28] e Zagabria[29] (ex Jugoslavia), alla presenza delle autorità politiche del regime di Tito ed alla 1ª rassegna Internazionale d’arte contemporanea, galleria “Il Gabbiano”, Ostia Lido (RM).

Michele Rosa - Segni (Fr) -13 Agosto 1961
Michele Rosa, Segni (Fr) – 13 Agosto 1961

L’anno seguente fu invitato al 4° premio internazionale estemporaneo di Pittura “Giovane Europa”, Milano Marittima (RA) e anche alla già citata esposizione di Parigi alla galleria “Montmartre” [30]. Nel 1971 fu di nuovo invitato in Francia alla Mostra del “Cinquantenaire Republique de Montmartre” di Parigi. Espose inoltre alla mostra collettiva presso la galleria “Salammbo”, sempre di Parigi, (dal 22 novembre 1988) [31].

Nel 2009 partecipò alla mostra collettiva “Anteprima di Art’Ambiente” tenuta al Palazzo dei Congressi di Roma-Eur (dal 14 al 16 maggio) con Flavia Mastrella ed altri [32].

Fu promotore e curò tre edizioni (1965 e 1967 e 1971) della “Biennale d’Arte Sacra” di Pittura e Scultura a Sora, con il patrocinio della Curia Vescovile della diocesi di Sora-Aquino-Pontecorvo [33] [34].

Michele Rosa durante uno dei suoi tanti viaggi all'estero -1965
Michele Rosa durante uno dei suoi tanti viaggi all’estero, Costa Azzurra -1965

Si interruppe l’esperienza artistica all’incirca nel 1977 per il sopraggiungere di una malattia invalidante che lo costrinse a un lungo riposo [35].

Ristabilitosi, alla fine degli anni ’70 del Novecento, rientrò gradualmente sulla scena culturale con recensioni di opere teatrali, pittoriche e musicali [36] ma segnato da un carattere ormai schivo.

Negli anni ottanta del Novecento riprese a dipingere; ricominciarono per lui alcuni soggiorni a Parigi [37], partecipando solo occasionalmente a premi nazionali o stranieri. Sebbene l’attività divulgativa sul territorio subì un sostanziale e significativo ridimensionamento, iniziò, una fase di maggiore introspezione che lo condusse a sperimentare nuove tecniche e tematiche per approdare ad una rinnovata sintesi maturativa, senza che mai venisse meno l’ansia creativa che da sempre lo ha animato.

Nel 2013 gli viene conferito, dal capo dello Stato Giorgio Napolitano, il titolo onorifico di Cavaliere    dell’Ordine al merito della Repubblica [38].

 


Note

[1] Borella 2011-2014, pp. 2351-2

[2] Arteoggi 1992, p. 341

[3] Perrotta, Arnone Sipari 2004, p. 7.

[4] Arteoggi 1992, p. 341

[5] Varone 2006, p. 27

[6] Ibidem, p. 92

[7] Ibidem, p. 15

[8] Bedini, Polizzi 1973, p. 58

[9] Ettore Gualdini – http://www.ettoregualdini.it/opere.htm

[10] Varone 2010

[11] Anonimo 1997, p. 36

[12] Ibidem, p. 36

[13] Cellupica N., Gli artisti ciociari al premio di Latina, in Il Tempo, 16 giugno 1960

[14] Bologna 1960, p. 58

[15] Diana 1961, p. 182 – Rassegna di arti figurative di Roma e del Lazio, Roma

[16] Catalogo 1961- 1ª mostra a Roma degli artisti ciociari, Roma

[17] Anonimo, Il Tempo, Roma, 20 settembre 1962

[18] Catalogo 1963_a

[19] Catalogo 1963_b, p. 52

[20] Catalogo 1966

[21] Cinecittà Luce – https://www.dailymotion.com/video/x16x93i

[22] Varone 2006, pp. 63-4

[23] République de Montmartrehttp://www.republique-de-montmartre.com/notre-histoire.html

[24] Varone 2006, pp. 65, 93

[25] Catalogo 1963_c

[26] Momento Sera, 1-2 ottobre 1964

[27] HULU Splithttps://hr.wikipedia.org/wiki/HULU_Split

[28] Varone 2010, p. 95

[29] Anonimo, Esposizione a Zagabria di Michele Rosa, in Il Messaggero, Roma, 15 maggio 1968

[30] Varone 2006, pp. 65, 93

[31] Ibidem, p. 93

[32] Art’Ambiente – http://www.alessandromonti.net/eventi/arteambiente.htm

[33] Catalogo 1967

[34] Varone 2006, pp. 56, 82

[35] Ibidem, p. 83

[36] Ibidem, pp. 51, 53

[37] Perrotta, Arnone Sipari 2004, p. 33

[38] Presidenza della Repubblica – http://www.quirinale.it/onorificenze/insigniti/330262


Bibliografia

  • Anonimo 1997 = Anonimo, Michele Rosa, s.l., Tipografia dell’Abbazia di Casamari, 1997.
  • Arteoggi 1992 = Arteoggi, Cervia, Cidac Editore, 1992, p.341.
  • Bedini, Polizzi 1973 = Bedini A. – Polizzi G., Visioni e realtà nel mondo delle arti, corso di educazione artistica per la scuola media, Firenze, Ed. Bulgarini, 1973, vol. III, p.58.
  • Bologna 1960 = Bologna D. (a cura di), Catalogo Mostra nazionale “L’arte nel tempo libero”, Perugia, 19 novembre-4 dicembre 1960, Perugia, ENAL Dopolavoro italiano, 1960.
  • Borella 2011-2014 = Borella A., (a cura di), Annuario della Nobiltà Italiana, nuova serie, anno XXXII, Treglio, S.A.G.I. Casa Editrice, 2011-2014.
  • Catalogo 1961 = 1ª mostra a Roma degli artisti ciociari, Roma, Palazzo delle Esposizioni, 8-15 ottobre 1961, Roma, Associazione fra i Ciociari, 1961.
  • Catalogo 1963_a = Mostra concorso di arti figurative: Roma, Palazzo Esposizioni, 27 maggio-15 giugno 1963, Roma, ed. Ist. Nazionale Previdenza Sociale, 1963.
  • Catalogo 1963_b = Cambelotti D., Martinez G., Petrucci C.A., Polverini L., Prampolini L., Tani E., Vuattolo L., 4ª Rassegna di arti figurative di Roma e del Lazio, Roma, Edizione dell’Ateneo, 1963.
  • Catalogo 1963_c = Concorso internazionale di pittura estemporanea: 6° premio Tarquinia “Vincenzo Cardarelli”: 17-18 settembre, Tarquinia, Giacchetti, 1963.
  • Catalogo 1966 = 1ª Rassegna nazionale di arti figurative. Il lavoro italiano, 7-20 ottobre 1964, Roma, Tip. Rondoni, 1966.
  • Catalogo 1967 = 2ª Biennale nazionale d’arte sacra, organizzata dalla Giunta interdiocesana A.C.I., Aquino Sora e Pontecorvo; Tipografia dell’Abazia di Casamari, 1967.
  • Diana 1961 = Diana F.,3ª Rassegna di arti figurative di Roma e del Lazio, Palazzo delle Esposizioni, Roma, Palombi Editori, settembre-ottobre 1961.
  • Perrotta, Arnone Sipari 2004 = Perrotta A. e Arnone Sipari L., Itinerari nel colore: Michele Rosa, Frosinone, Ed. Real & Virtual, 2004.
  • Varone 2006 = Varone G., Michele Rosa. L’uomo e l’artista. Provincialità e nuove istanze culturali all’origine della Contravanguardia frusinate, Ceccano, Ed. Bianchini & figli, 2006.
  • Varone 2010 = Varone G. (a cura di), Scritti di Michele Rosa, Sora, Arte Expo, 2010.